Iniziative in calendario

Contenuti relativi ad eventi ed iniziative sugli OPG

BUDGET DI SALUTE: una proposta di inclusione e riabilitazione in salute mentale, disabilità e fragilità

BUDGET DI SALUTE: una proposta di inclusione e riabilitazione in salute mentale, disabilità e fragilità

L’associazione Cittadinanza e salute- sezione di Venezia, in collaborazione con Cooperativa Con-tatto ed il Festival dei Matti organizzano una giornata di formazione sui budget di salute, strumento organizzativo-gestionale per la realizzazione di progetti di vita personalizzati in grado di garantire l’esigibilità del diritto alla salute attraverso l’attivazione di interventi sociosanitari integrati.

SABATO 29 SETTEMBRE 2018 dalle ore 9,30 alle ore 13,00 presso la sede dell’associazione NEGOZIO di Via Piave 67 Mestre (VE)

Intervengono

✔ Fabrizio Starace - Direttore Dipartimento Salute Mentale Modena

✔ Donatella Marrama - Coordinatrice attività sociosanitarie Dipartimento Salute Mentale Modena

✔ Gianfranco Pozzobon - Direttore Servizi Sociali Aulss 3

✔ Morena Furlan - Tecnico riabilitazione psichiatrica Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità, Area politiche sociali, Servizio Integrazione Sociosanitaria, Friuli Venezia Giulia. regione FVG

✔ Andrea Angelozzi - Direttore Dipartimento Salute Mentale Aulss 3

La giornata di formazione è rivolta a utenti dei servizi di salute mentale, familiari, ads, medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi, assistenti sociali, educatori, tecnici della riabilitazione psichiatrica, terapisti occupazionali, operatori socio sanitari, studenti, cittadini.

Verrà richiesto un contributo per la partecipazione alla giornata di formazione e rilasciato attestato di partecipazione.

________________________________________________________________________

Per iscrizioni inviare mail entro il 27 SETTEMBRE a: info@con-tattocooperativa.it

Info: cell . 3335286990

OBBIETTIVO 180: salute mentale e diritti di cittadinanza in Italia a quarant’anni dalla Legge 180 il 1 settembre 2018 a Venezia

 

In occasione di ISOLA EDIPO una rassegna dedicata ad arte, cinema, letteratura, musica, cibo e attualità all’insegna della cooperazione, del rispetto dell’ambiente, della persona e della sostenibilità,

1 settembre 2018 ore 11:30

Lido di Venezia – Riva di Corinto, 1 

siete invitati a partecipare a  

OBBIETTIVO 180

salute mentale e diritti di cittadinanza in Italia a quarant’anni dalla Legge 180

In una stagione profondamente segnata dal ritorno di una cultura securitaria,  antidemocratica e istituzionalizzante, nel quarantennale dalla Legge 180, abbiamo pensato fosse importante dare vita a un incontro nazionale rivolto a medici, infermieri, operatori, utenti, familiari e società civile. Pensiamo sia necessario aprire uno spazio di discussione e confronto tra tutte quelle reti e quelle esperienze che in Italia oggi lungo tutta la penisola promuovono una cultura inclusiva in cui i servizi alla persona siano parte integrante delle città, al fine di dare vita a un laboratorio itinerante condiviso e partecipato per il consolidamento dei diritti di cittadinanza attraverso la tutela e la completa applicazione della legge Basaglia.

L’incontro è promosso di COOPERSAM – Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo Franco Basaglia, DSM Trieste Centro Collaboratore OMS, Edizioni Alpha Beta Verlag/Collana 180, FORUM SALUTE MENTALE, UNASAM, stopopg, IMPRESA A RETE, Festival dei Matti, Centro Sperimentale Pubblico “Marco Cavallo” di Latiano, Mah, Boh, L’officina delle possibilità, 180 Amici L’Aquila, Cittadinanza e Salute e Forum Veneto Salute Mentale.

Ospite d’onore, a chiusura della giornata, sarà il regista e fotografo Raymond Depardon a cui verrà consegnato il “Premio per l’Inclusione Edipo Re alla carriera“.

A conclusione della giornata di dibattito, verrà proiettato il film documentario: San Clemente*

San Clemente è il nome di un ospedale psichiatrico ubicato in una piccola isola al largo di Venezia. Qui passano le loro giornate pazienti dai trascorsi diversi, seguiti da vicino dalla cinepresa di Depardon nei loro scambi e negli incontri con dottori e familiari. Siamo nel 1980, l’ospedale è sul punto di chiudere e Depardon, dopo un primo reportage fotografico, torna a San Clemente per documentare il percorso in atto che investe i luoghi, i corpi e i volti delle persone.

La giornata verrà accompagnata dalle installazioni video a cura di Studio Azzurro, dedicate a una ricostruzione visiva della storia che ha portato in Italia alla chiusura dei manicomi.

I2 settembre, in occasione dell’incontro CRITICA DELLE ISTITUZIONI, dedicato alla creazione partecipata di unacartografia dell’uso della contenzione e delle buone pratiche tra centri d’accoglienzaSPDCRemsospizi e case di cura, verrà proiettato in anteprima italiana, sempre alla presenza del regista, “12 Jours” l’ultimo film documentario di Raymond Depardon presentato a Cannes nel 2017, dedicato ai servizi psichiatrici in Francia.

I due incontri e le due proiezioni di Raymond Depardon sono realizzati in collaborazione con Le Giornate Degli Autori.

SCARICA LA LOCANDINA

vai alla pagina web di ISOLA EDIPO 2018

La libertà è (ancora) terapeutica? - Bologna 23 maggio 2018

LA LIBERTA’ E’ (ANCORA)  TERAPEUTICA?

 

Dopo la chiusura degli OPG: i percorsi di cura e di recupero delle persone con disturbi mentali autori di reato

Bologna 23 maggio 2018

 

Evento organizzato dal Dipartimento di Salute Mentale di Bologna - in collaborazione con Regione Emilia-Romagna e StopOPG

 

IL PROGRAMMA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Diritti, Libertà, Servizi (verso una conferenza nazionale) per la Salute Mentale. Roma 11 e 12 maggio 2018

 
 
 
 

Nel quarantesimo della Legge 180, Unasam promuove con diverse organizzazioni, un incontro nazionale a Roma presso la Protomoteca del CAMPIDOGLIO l’11 e 12 maggio 2018.

I promotori presentano un Appello che valuta lo stato di attuazione del diritto alla tutela della salute mentale in Italia, chiede a Parlamento, Governo, Conferenza delle Regioni e Anci sia organizzata una Conferenza nazionale sulla Salute Mentale e indica gli obiettivi per ottenere Diritti, Libertà, Servizi per la Salute Mentale.

 

 

Segreteria Organizzativa UNASAM: unasam@unasam.it

CONTATTI: 328.7819230 OPPURE 338.1597287

SEGNALA LA TUA PARTECIPAZIONE scrivendo a: unasam@unasam.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Salvaguardare e promuovere la salute mentale

Salvaguardare e promuovere la salute mentale

Un’occasione di ascolto e confronto

Giovedì 1 febbraio 2018, ore 14,00 – 19.30

Sala dell'Istituto Santa Maria in Aquiro (ISMA) - Roma, Piazza Capranica, 72

 

Seminario di approfondimento  su iniziativa delle Sen. Nerina Dirindin e Emilia Grazia De Biasi

 

A 40 anni dalla 180, una legge che ha reso l'Italia punto di riferimento internazionale per l'assistenza alle persone con disturbi mentali, appare necessario promuovere un ampio confronto fra tutti i soggetti che conoscono la realtà nel nostro Paese e si impegnano per la tutela dei diritti delle persone, per rilanciare i principi fondanti della L. 180/1978, promuovere le condizioni per una sua concreta attuazione, superare le difformità territoriali e favorire il superamento delle attuali carenze applicative.

 

  • Intervento introduttivo di Nerina Dirindin
  • Considerazioni conclusive di Franco Rotelli

 

Sono invitati ad intervenire, o ad inviare contributi, le associazioni di familiari, di persone con esperienza, associazioni e cooperative sociali, professionali, operatori, società scientifiche, rappresentanti istituzionali delle Regioni e delle Aziende Sanitarie.

 

Segreteria organizzativa: tel: 06. 6706 4129 – 3837

 

 

L’accesso alla sala, con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta, è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.

 

Accrediti Stampa: i giornalisti devono accreditarsi secondo le modalità consuete inviando un fax al numero 06.6706.2947.

 

Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo.

 

 

 

... e tu slegalo subito (il programma e la locandina)

 

http://www.stopopg.it/system/files/LOCANDINA%20-%20retro.jpg http://www.stopopg.it/system/files/LOCANDINA%20-%20retro.jpg" />

Salute Mentale, The right and opportunity to have a whole life: anche StopOPG a Trieste dal 15 al 18 Novembre 2017

 

Salute Mentale, The right  and opportunity  to have a whole  life:

anche StopOPG a Trieste dal 15 al 18 Novembre 2017
 

Si tratta di un incontro aperto ed interattivo che prevede uno scambio reciproco di nuove idee e pratiche innovative.
 
Tematiche: Epidemiologia dei Diritti, La questioni dei migranti e delle minoranze etniche, Bioetica, I Servizi aderenti alla Convenzione delle Nazioni Unite per le persone con Disabilità (UNCPRD), Il paradigma biomedico o il paradigma del manicomio, Come evitare la coercizione e la contenzione?, Non più leggi specifiche sulla Salute Mentale, Diritti o sviluppo?, Salute mentale globale e diritti umani.

 

VAI AL SITO DEDICATO ALL'EVENTO

 

 

 

IO DIGIUNO perchè non devono tornare gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari

 

Per la Salute Mentale: uscire dalla logica manicomiale, diritti, doveri e cittadinanza.

Esprimiamo grande preoccupazione a proposito del testo di un comma del Disegno di Legge “Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all'ordinamento penitenziario” art. 1 comma 16 lettera d AC 4368, approvato al Senato e ora in discussione alla Camera AC 4368, che, se confermato, rischia di riaprire la stagione degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (Opg).  Viene infatti ripristinata la vecchia normativa disponendo il ricovero di detenuti nelle Residenze per le Misure di Sicurezza (Rems) come se fossero i vecchi OPG.

A pochi giorni dalla chiusura dei manicomi giudiziari, così le Rems rischiano di diventare a tutti gli effetti i nuovi Opg, travolgendone e stravolgendone la funzione. Vanificando l’ straordinario lavoro degli operatori che ha portato in questi mesi ad oltre 500 dimissioni. E smentendo la grande riforma che ha chiuso gli OPG, la legge 81/2014, che vede nelle misure alternative al detenzione, costruite sulla base di un  progetto terapeutico riabilitavo individuale, la riposta prevalente da offrire. Non abbiamo chiuso gli OPG per vederli riaprire sotto mentite spoglie.

stopOPG propone perciò una nuova staffetta del digiuno, durante la discussione del DdL alla Camera, per ottenere lo stralcio della norma in questione.

Di enorme significato è la decisione dell’ex Commissario unico per il superamento degli OPG Franco Corleone di avviare la staffetta del digiuno i giorni 12, 13 , 14 aprile. Su www.stopopg.it la pagina dedicata alla staffetta.

Per aderire alla staffetta del digiuno scrivere all’indirizzo redazione@stopopg.it “nome e cognome, città, ev. associazione di appartenenza, ev. incarico-professione”

 

Staffetta digiuno stopOPG maggio 2017

 

ultimo aggiorn.
ore 10,15 del 26 maggio

NOMINATIVO CITTA ASSOCIAZIONE, INCARICO O PROFESSIONE

Paolo Pesel Trieste Psichiatria Democratica
       
Elvira Morana Palermo CGIL Regione Sicilia
Concetta La Rosa Caltagirone (CT) Segretaria generale FP CGIL Caltagirone
Giuseppe Mosconi Saccolongo (PD) Antigone, docente UniPD
Riccardo Polidoro Napoli Avvocato penalista. Responsabile osservatorio carcere UCPI (Unione Camere Penali Italiane)
Roberta Giannini   Avvocato osservatorio carcere UCPI
Ninfa Renzini Rimini Avvocato osservatorio carcere UCPI
Franco Villa Cagliari Avvocato osservatorio carcere UCPI
       
Annalisa Fibbi Firenze Studentessa universitaria
Luigia  Rho  Monza volontaria  associazione A.S.V.A.P.
Simone Giuseppe Bergamini Verona Avvocato componente osservatorio nazionale carcere UCPI
Stefano Cecconi Roma CGIL
Giovanna Del Giudice Trieste Copersamm
       
Renzo Magosso Milano Giornalista
Chiara Rodio  Bologna Avvocato Camera Penale di Bologna “Franco Bricola”
       
Renzo Magosso   Giornalista
Bruno Desi Bologna Resp. Osservatorio carcere Camera penale " Franco Bricola " Bologna
Giuseppe Cherubino Bologna Avvocato Componente Osservatorio Carcere UCPI
       
Franco Corleone Firenze Ex commissario unico per superamento OPG
Daniele Pezzi Roma presidente Consulta regionale Lazio per la salute mentale
Fabio Gui Roma Forum Salute Carcere
       
Franco Corleone Firenze Ex commissario unico per superamento OPG
Hassan Bassi Roma Forum Droghe
       
Stefano Cecconi Roma Cgil nazionale
Franco Corleone Firenze Ex commissario unico per superamento OPG
Domenico Andre' Messina Avvocato Referente osservatorio carcere UCPI , Camera Penale ME "Pisani-Ammendolia”
Camilla Tinelli Verona Docente Storia e Filosofia
       
Franco Corleone Firenze Ex commissario unico per superamento OPG
       
Gabriele Terranova Prato Componente Osservatorio Carcere UCPI
Elisabetta Burla Trieste Garante comunale dei diritti dei detenuti TS
Andrea Cavaliere Brescia Avvocato Presidente Camera Penale BS
       
Chiara Rodio Bologna Avvocato Camera Penale di Bologna “Franco Bricola”
Valerio Canzian Milano Unasam Aresam Lombardia
Elio De Caro Bologna Avvocato Antigone
  Andrea Vigani Brescia Avvocato Segretario Camera Penale BS
  Elisabetta Burla Trieste Garante comunale TS diritti dei detenuti
       
Andrea Frassini Trieste Vice Presidente Camera Penale TS
Carlo Piazza Verona Psichiatra, resp.Rems Nogara (VR)
Camilla Tinelli Verona Docente Storia e Filosofia
Francesco Menini Brescia Avvocato Tesoriere Camera Penale BS
       
Stefano Cecconi Roma Cgil nazionale
Daniela Pezzi Roma presidente Consulta regionale Lazio per la salute mentale
Vieri Barzellotti Brescia avvocato consigliere Camera Penale BS
       
Serena Caputo Pisa Segretario della Camera penale PI e referente per l'osservatorio carcere
Gianluigi Bezzi Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
  Alessandro Giadrossi Trieste Avvocato Presidente Camera Penale TS
       
Massimiliano Andreoni Lucca Free lance educatore di comunità
Hassan Bassi Roma Forum Droghe
Irene Braca Pisa Avvocato
Stefano Verzeletti Brescia avvocato consigliere Camera Penale BS
Giannantonio Milio Monfalcone(UD) Avvocato Foro degli avvocati di Gorizia
  Gabriele Terranova Prato Componente Osservatorio Carcere UCPI
       
Carlo Piazza Verona Psichiatra, resp.Rems Nogara (VR)
Michele Bontempi Brescia avvocato consigliere Camera Penale BS
     
       
Chiara Rodio Bologna Avvocato Camera Penale di Bologna “Franco Bricola”
Marzia Astri Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Valentina Alberta Milano referente Osservatorio Carcere UCPI Camera Penale MI
 
       
       
Valerio Canzian Milano Unasam Aresam Lombardia
Carlo Piazza Verona Psichiatra, resp.Rems Nogara (VR)
Federica Gobbi Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
       
Camilla Tinelli Verona Docente Storia e Filosofia
Camilla Bonesi Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Paolo Pesel Trieste Psichiatria Democratica
       
       
Azzurra Tatti Pistoia Avvocato referente Osservatorio Carcere, membro direttivo Camera Penale di PT
Veronica Zanotti Brescia avvocato consigliere Camera Penale BS
     
       
Stefano Cecconi Roma Cgil Nazionale
Stefania Amato Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Paolo Pesel Trieste Psichiatria Democratica
       
Roberto Lancelotti Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Rita Filomeni Firenze Poeta
Davide Mosso Torino Avvocato. Osservatorio carcere UCPI
  Gabriele Terranova Prato Componente Osservatorio carcere UCPI
       
Monica Butturini Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Felice Foresta Catanzaro Segretario Camera Penale CZ Referente 'Osservatorio Carcere UCPI
Alessandro Magoni Brescia Avvocato Camera Penale BS
  Marianna Sturba Subiaco(RM) insegnante membro della Direzione Nazionale di Sinistra Italiana
  Monica Barbara Gambirasio Milano Presidente Camera Penale di Milano "G. Pisapia"
  Attilio Carlo Villa Monza avvocato Camera Penale Monza "Corona Ferrea
  Felice Foresta Catanzaro Segretario Camera Penale CZ e referente Osservatorio Carcere UCPI
       
Marco Gallina Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Chiara Benedetti Pisa Avvocato Camera Penale PI
     
       
Francesca Pontoglio Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Luca Bisori Firenze Avvocato Presidente Camera Penale FI
Giuseppe Mosconi Padova Docente UniPD, Associazione Antigone
       
Simonetta Geroldi Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Gabriele Terranova Prato Componente Osservatorio carcere UCPI
Barbara Lettieri Cuneo Avvocato penalista Camera Penale TO
       
Irene Guerini Brescia avvocato iscritto Camera Penale BS
Giovanna Del Giudice Trieste Psichiatra ConfBasaglia

 

   
       
Stefano Cecconi Roma CGIL Nazionale
  Alberta Basaglia Venezia Fondazione Basaglia
       
Monica Di Nardo Bergamo Presidente Avvocati Camera Penale BG
Carlo Cofini Bergamo Avvocato Camera Penale BG
Fabrizio Manzari Bergamo Avvocato Camera Penale BG
  Marialaura Andreucci Bergamo Avvocato Camera Penale BG
  Barbara Bruni Bergamo Avvocato Camera Penale BG
  Andrea Locatelli Bergamo Avvocato Camera Penale BG
  Paolo Maestroni Bergamo Avvocato Camera Penale BG
  Alessandro Magni Bergamo Avvocato Camera Penale BG
       
Patrizio Gonnella Roma Antigone
Andrea Soliani Milano Avvocato Camera Penale MI
  Luca Maggiora Firenze Avvocato Camera Penale FI
  Andrea Temporin Bergamo Avvocato Camera Penale BG
       

 

Hanno digiunato ad aprile 2017

 

 

Franco  Corleone Firenze Ex commiss.unico superam.OPG
       
Franco  Corleone Firenze Ex commiss.unico superam.OPG
Paola Castellani    
Valerio Canzian Milano Urasam Lombardia

Donato Morena

   

Enzo Costa

Roma Presidente Auser

Livio Ferrari

  Autore manifesto "no prison"
       
Franco  Corleone Firenze Ex commiss.unico superam.OPG
Denise Amerini Roma FP Cgil
Paola Castellani    
M. Antonella Barbagallo Torino Unasam
Piera Scanzola Bergamo Associazione orizzonte
Manuela Granaiola Firenza Senatrice

Alfonsina Guarino

Potenza Psichiatra
Francesco Rossello Savona Cgil Savona
Tonino Aceti Roma Trib. Diritti malato Cittadinanzattiva
Sabrina Nardi Roma Trib. Diritti malato Cittadinanzattiva
Marisa Nicchi Roma Deputata
Paolo Pesel Trieste Psichiatria Democratica
Angelo Gallizioni Leffe (BG) Associazione L’Orizzonte
       
Stefano Cecconi Roma CGIL
Alberta Basaglia Venezia Fondazione Basaglia
       
Nerina Dirindin Torino Senatrice
Carlo Piazza Nogara Psichiatra Resp. REMS
       
Gianfranco Rizzetto Venezia CGIL Venezia, Assoc. Cittadinanza e salute
       
Maria Grazia Giannichedda Roma Fondazione Basaglia
Daniela Pezzi Roma Pres. Consulta salute mentale Lazio
Luigi Manconi Roma Senatore. A buon diritto
Valentina Calderone Roma A buon diritto
Carlo Piazza Nogara Psichiatra Resp. REMS
Vincenzo Saulino Roma Forum Salute e Carcere
Immacolata Cassalia Reggio Calabria Ass. Insieme per la disabilità (Unasam)
Laura Mazzaglia Chieri Segretariato sociale chierese
       
Maria Grazia Giannichedda Roma Fondazione Basaglia
Giovanna Del Giudice Trieste Copersamm
Elia De Caro Bologna Antigone
Denise Amerini Roma FP Cgil
Leonardo Fiorentini Ferrara Consigliere comunale
Patrizio Gonnella Roma Antigone
don Luigi Ciotti ...leggi il  comunicato Libera
Fabio Gui   Forum salute e carcere
Pietro Pellegrini Parma Direttore DSM Ausl Parma
       
Ivan Novelli  Roma La Società della Ragione
Hassan Bassi Roma Forum Droghe
Lorenzo Toresini Trieste Club Spcd No Restraint, Ass. Difesa malato TS, psichiatra
Franco Rotelli Trieste Presidente Comm. Sanità e Politiche sociali Consiglio Reg.le Friuli V.G.
Peppe Dell’Acqua Trieste Psichiatra
Maria Grazia Cogliati Dezza Trieste Collana 180 ed. alphabeta
Valerio Canzian Milano Unasam Aresam Lombardia
Don Sandro Spriano Roma Cappellano Casa Circondariale Rebibbia, resp. area carcere Caritas Roma
Daniele Lugli   Movimento nonviolento
Virgilio Baccalini   Club Spcd No Restraint, Ass. Difesa malato TS, psichiatra
       
Macio Fada Brescia RSU Spedali Civili Brescia
Nerina Dirindin Torino Senatrice
Renzo Magosso Milano Giornalista Società della Ragione
Sonia Paone Pisa Docente Uni PI
       
       
Stefano Cecconi Roma CGIL
Vito D’Anza Pistoia Forum Salute Mentale
Renzo Magosso Milano Giornalista Società della Ragione
Toto' Pecoraro Caltanissetta Assoc. Ligabue, avvocato
  Elisa Castellano Roma Fondazione Di Vittorio
       
       
Carlo Piazza Verona Resp. REMS Nogara
Franco Corleone Firenze Ex commiss.unico superam.OPG
       
Maria Grazia Giannichedda Roma Fondazione Basaglia
Daniela Pezzi Roma Pres. Consulta salute mentale Lazio
Fabio Ragaini Moie di Maiolati Grusol
Paola Perseu Oristano Indipendente. Commercialista
  Annalisa Fibbi Firenze Studentessa Universitaria
       
Carlo Piazza Verona Resp. REMS Nogara
Daniele Pulino Sassari Fondazione Basaglia
  Franco Corleone Firenze Ex commiss.unico superam.OPG
  Ilaria Baraldi Ferrara Consigliera Comunale
       
Gisella Trincas Cagliari  Unasam nazionale
Stefania Amato Brescia Avvocato camera penale BS
don Luigi Ciotti ...leggi il  comunicato Libera
Pietro Pellegrini Parma Direttore DSM Ausl Parma
Anna Gioia Trasacco Aversa Forum Salute Mentale CittadinanzAttiva
Michele Passione Firenze Avvocato
Natascia Curto Torino Centro studi per i diritti e la vita indipendente UniTO
       
Ivan Novelli Roma La Società della Ragione
Gisella Trincas Cagliari  Unasam nazionale
Valerio Canzian Milano Unasam Aresam Lombardia
Alessandro Magoni Brescia Avvocato Camera penale BS
Luigi Benevelli Brescia Psichiatra stopOPG
Sergio Genovesi Mantova avvocato, già sindaco di Mantova
Gianbattista Ruzzenenti Medole sindaco di Medole
Carlo Berini Mantova Articolo 3, osservatorio contro le discriminazioni
Claudio Morselli Mantova Comitato non violento di Mantova
Gianfranco Stagi Mantova Associazione Mi Riguarda-Rete 180
Gaetano Feliciello Mantova Associazione Mi Riguarda-Rete 180
Gilberto Saltini Mantova Associazione Mi Riguarda-Rete 180
  Giovanni Rossi Mantova Psichiatra Club Spdc No restraint
  Luca Bacchetta Mantova Assistente Sociale
  ... Mantova Camera penale della Lombardia orientale
  Rita Filomeni Firenze Poeta
  Cecilia Marchisio Torino Centro studi per i diritti e la vita indipendente UniTO
       
Patrizia Meringolo Firenze Docente Università Firenze
Maura Benvenuti    
Gigi Bettoli Pordenone Legacoop Sociali
       
Stefano Cecconi Roma CGIL
Toto' Pecoraro Caltanissetta Assoc. Ligabue, avvocato
Giuseppe Mosconi Saccolongo (PD) Antigone, docente UniPD
       
Paolo Pesel Trieste Psichiatria Democratica
Attilio Baldan Venezia Assoc. Per l’inserimemto sociale sofferenti psichici Lo Specchio
  Anna  Cristallo Catanzaro Presidente Associazione Ave-Ama

 

 

LA STAFFETTA sui media e sul web SOSTIENI e DIFFONDI
  • FONDAZIONE FRANCO BASAGLIA  link
  • NOTIZIE DA PRATO  link
  • LA GAZZETTA DI MANTOVA   link
  • 180 GRADI   link
  • CAMERA PENALE LOMBARDIA   link
  • CAMERA PENALE VENEZIA   link
  • CITTADINANZATTIVA    link
  • QUOTIDIANO SANITA'   link
  • VITA   link
  • RISTRETTI ORIZZONTI  link
  • REDATTORE SOCIALE    link
  • I MALATI INVISIBILI  link
  • COOP LA RETE    link
  • SUPERABILE   link
  • ESTENSE.COM   link
  • IL PICCOLO DI TRIESTE  link
  • RASSEGNA.IT   link
  • BLOG FUORILUOGO   link
  • A BUON DIRITTO   link
  • GRUPPO ABELE  link


 

Ti chiediamo 4 semplici azioni per aderire, sostenere e diffondere il più possibile la campagna IO DIGIUNO:

1- Aderisci alla staffetta del digiuno: scrivi a  redazione@stopopg.it

2 -Realizza un breve video o una foto per promuovere il tuo giorno di digiuno

    esempio FOTO - esempio VIDEO
 

3 -Condividi il tuo video o la tua foto sui tuoi canali social network

4 -Inviaci il tuo video (durata 20”-30”…) o la tua foto: sarà parte dello spot per la campagna: invia a crbmsm@gmail.com

 

FOTOGALLERY

 

 

 

Il comunicato integrale

Il comitato nazionale stopOPG riunitosi a Roma il giorno 10 aprile 2017 dichiara:

  • esprimiamo grande preoccupazione a proposito del testo del Disegno di Legge Giustizia (articolo 1 comma 16 lettera d), approvato al Senato e ora in discussione alla Camera AC 4368, che, se confermato, rischia di riaprire la stagione degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (Opg).  Viene infatti ripristinata la vecchia normativa disponendo il ricovero nelle Residenze per le Misure di Sicurezza (Rems) come se fossero i vecchi Ospedali Psichiatrici Giudiziari OPG.

  • Così, se non si rimedia, saranno inviati nelle strutture regionali, già sature, i detenuti con sopravvenuta infermità mentale e addirittura quelli in osservazione psichiatrica.

  • A pochi giorni dalla chiusura dei vecchi Opg, così le Rems rischiano di diventare a tutti gli effetti i nuovi Opg, travolgendone e stravolgendone la funzione. Vanificando l’ straordinario lavoro degli operatori che ha portato in questi mesi ad oltre 500 dimissioni. E smentendo la grande riforma che ha chiuso gli OPG, la legge 81/2014, che vede nelle misure alternative al detenzione, costruite sulla base di un  progetto terapeutico riabilitavo individuale, la riposta prevalente da offrire. Non abbiamo chiuso gli OPG per vederli riaprire sotto mentite spoglie.

  • Il problema che si vuol risolvere è garantire le cure troppo spesso ostacolate o negate dalle drammatiche condizioni delle carceri ? E’ giusto ! Ma Il diritto alla salute e alle cure dei detenuti non si risolve così. Occorre che si rafforzino e si qualifichino i programmi di tutela della salute mentale in carcere e che il Dap istituisca senza colpevoli ritardi le sezioni di Osservazione psichiatrica e le previste articolazioni psichiatriche.

  • E soprattutto si devono potenziare le misure alternative alla detenzione.

  • Così invece, moltiplicando strutture sanitarie di tipo detentivo dedicate solo ai malati di mente (le REMS come contenitore unico), riproduciamo all’infinito la logica manicomiale. Il rientro di queste persone nel carcere (o comunque nel “normale” circuito delle misure alternative alla detenzione) serviva e serve proprio a ridimensionare il ruolo del cd “binario parallelo”.

  • E ancora, è gravissimo che le persone c.d. ex art. 148 CP (con sopravvenuta malattia mentale in carcere) siano reclusi in gran parte a Reggio Emilia e a Barcellona Pozzo di Gotto senza rispettare il principio della territorialità.

  • Chiediamo ancora una volta un intervento deciso del Governo per rimuovere quanto inopinatamente la norma in discussione ha disposto, a sostegno del faticoso processo di superamento degli Opg. Ci auguriamo che nella discussione alla Camera dei Deputati ciò avvenga.

Per questi motivi stopOPG decide di:

  1. proclamare una nuova staffetta del digiuno, durante la discussione del ddl Giustizia alla Camera, per ottenere lo stralcio delle norme che riportano ai vecchi OPG (ddl AC 4368 art. 1 comma 16 lettera d). Lo stralcio delle norme è stato richiesto anche dalla Conferenza delle Regioni. Di enorme significato è la decisione dell’ex Commissario unico per il superamento degli OPG Franco Corleone di avviare la staffetta del digiuno (la lettera appello di Corleone). PER ADERIRE alla staffetta del digiuno scrivi a redazione@stopopg.it

  2. sollecitare la Commissione Giustizia della Camera a convocarci in audizione come richiesto

  3. sollecitare la sottoscrizione dell’appello salvate le Rems dallo spettro OPG

  4. riprendere il Viaggio attraverso le REMS e di partecipare al costituendo coordinamento REMS del 18 e 19 maggio a Bologna (Convegno SIEP)

 

StopOPG il 16 febbraio 2017 a Roma al Senato

StopOPG il 16 febbraio a Roma al Senato

(sala Caduti di Nassiriya) ore 11:30

 

Conferenza

 

“Dopo il superamento degli OPG.

 

Quali criticità e quali prospettive”

 

(organizza Commissione Igiene e Sanità)

 


 

I VOLTI DELL'ALIENAZIONE, disegni di Roberto Sambonet la mostra a Palazzo d’Accursio prorogata al 27 novembre

 

Il 31 marzo del 2015 era la data stabilita per la chiusura definitiva degli ospedali psichiatrici giudiziari. Il ritardo intollerabile di alcune regioni che non hanno predisposto strutture e programmi terapeutici individualizzati per l’uscita dalla istituzione totale e il progressivo inserimento nella società degli internati ha provocato la nomina di un Commissario da parte del Governo. Sono stati chiusi tre manicomi criminali, quelli di Secondigliano, di Reggio Emilia e di Aversa. Ormai rimangono rinchiuse contro la legge solo 27 persone ed entro la fine dell’anno si potrà procedere alla chiusura degli ultimi due Opg, Montelupo Fiorentino e Barcellona Pozzo di Gotto. Una rivoluzione culturale inimmaginabile sarà realizzata, cancellando per sempre l’orrore. Un Natale davvero do speranza. Dovrà continuare una battaglia impegnativa per impedire il risorgere di logiche manicomiali. Il ritardo burocratico e il sotterraneo boicottaggio della legge devono essere contrastati per affermare i valori di civiltà, umanità e dignità.

La mostra I volti dell’alienazione, disegni di Roberto Sambonet, che vuole dare il proprio contributo a questa campagna di sensibilizzazione, ospitata a Bologna, nella Sala Ercole a Palazzo d’Accursio dal 5 novembre, è stata prorogata a domenica 27 novembre.

La mostra, promossa da La Società della Ragione, onlus impegnata sui temi del carcere, della giustizia e dei diritti umani e sociali e dall’Archivio pittorico Roberto Sambonet con la collaborazione di StopOpg e con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune di Bologna e dell’Asp Città di Bologna, è a cura di Franco Corleone e Ivan Novelli e raccoglie 40 disegni e 70 studi dell’artista e designer milanese Roberto Sambonet.

La mostra è stata inaugurata sabato 5 novembre alla presenza dell’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Bologna Susanna Zaccaria, del senatore Sergio Lo Giudice, membro della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani, e dei curatori Corleone e Novelli.

Attraverso i ritratti che Roberto Sambonet ha realizzato tra il 1951 e il 1952 nel manicomio di Juqueri, a cinquanta chilometri da San Paolo in Brasile, l’esposizione racconta e indaga il complesso fenomeno del disagio mentale.

Sambonet ha trascorso sei mesi nei reparti dell’ospedale, conducendo una sua personale ricognizione e ha ritratto gli internati in una serie di opere di grande intensità, a china e a matita, ma tutte capaci di andare al di là del volto e mostrare pensieri, emozioni, sentimenti. Una sorta di viaggio di umana partecipazione, uno scavo nelle pieghe della malattia e della sofferenza, che nel 1977 è stato raccolto nel volume Della Pazzia (M'Arte Edizioni, Milano 1977).

Qui l’artista accosta ai ritratti dei malati di mente testi di autori che nei loro scritti hanno affrontato e raccontato il tema della pazzia, come Allen Ginsberg, Dino Campana, Friedrich Wilhelm Nietzsche, Edgar Lee Masters, William Shakespeare, Voltaire e altri.

Roberto Sambonet, nato a Vercelli nel 1924, è stato un importante pittore, designer e grafico. Si è formato all’Accademia di Brera e ha partecipato attivamente alla vita cittadina frequentando l’ambiente delle avanguardie artistiche che avevano come punto di ritrovo il bar Giamaica. Ha partecipato all’avventura del gruppo dei Picassiani con Cassinari, Morlotti e Treccani. Tra il 1948 e il 1953 si è trasferito in Brasile, dove il suo linguaggio artistico ha vissuto una maturazione molto importante che lo ha condotto verso quell’essenzialità della linea che divenne tratto fondamentale della sua opera, nella pittura, nella grafica e nella produzione di celebri oggetti di industrial design.

La mostra è già stata ospitata alla Fabbrica del Vapore di Milano, al Teatro Chille de la balanza di Firenze, al Palazzo Municipale di Ferrara, al Museo in Trastevere di Roma, al Museo Ken Damy di Brescia e a Palazzo Lanfranchi di Matera.

In occasione della mostra è stato pubblicato da Palombi Editori un catalogo illustrato.

 

 

 

SCHEDA INFO

 

Mostra

 

I volti dell’alienazione, disegni di Roberto Sambonet

Dove

 

Inaugurazione mostra

Bologna, Sala Ercole Palazzo d’Accursio - Piazza Maggiore, 6

 

sabato 5 novembre ore 12.00

 

Date mostra

 

Orari

5 – 27 novembre 2016

 

Dal martedì al giovedì dalle 8 alle 19;

venerdì dalle 14 alle 19;

sabato e domenica dalle 9 alle 19

lunedì chiuso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il viaggio di stopOPG per visitare le Rems: il Report della Tappa a Barete (L’Aquila)

Il 27 ottobre 2016 la delegazione di StopOpg nazionale, formata da Stefano Cecconi e Giovanna Del Giudice e dal presidente di 180amici L'Aquila Sandro Sirolli, ha visitato a Barete (L'Aquila) la Rems provvisoria dell'Abruzzo e del Molise.

La delegazione è stata accolta del direttore dell'Asl dell'Aquila Vittorio Sconci, dalle due psichiatre della struttura, dalla psicologa e dal coordinatore infermieristico che ringraziamo per la disponibilità ed attenzione con cui ci hanno ricevuto.

Si è svolta prima una visita alla struttura che ha permesso di incontrare e e di scambiare qualche frase con le persone internate e poi una riunione di approfondimento delle informazioni e delle opinioni alla quale ha partecipato anche il personale infermieristico presente in servizio.

(in allegato il report)

 

 

stopOPG a L’Aquila: 27 ottobre ore 15 visita alla Rems di Barete

Alla sera spettacolo e dibattito pubblico, in occasione della tre giorni 27, 28, 29 ottobre di

“E TU SLEGALO SUBITO” (la Campagna per l’abolizione della contenzione)

 

 

 

 

Allarme “Rems come Ospedali Psichiatrici Giudiziari” stopOPG: pericolo superabile se si approva emendamento senatori Commissioni Giustizia e Sanità

 
Martedì 20 settembre 2016 - ore 12.00
sala Nassirya del Senato (Palazzo Madama)
si è svolta la conferenza stampa



“Rafforzare i programmi di tutela della salute in carcere. 
Completare la chiusura degli OPG, non stravolgere la funzione delle Rems”

 

Erano presenti tra gli altri:

Sen. Emilia De Biasi (Presidente commissione sanità), sen. Nerina Dirindin (presidente Forum Salute in Carcere, capogruppo PD commissione sanità), sen. Manuela Granaiola, sen. Luigi Manconi (Presidente commissione Diritti Umani)

Per stopOPG: Stefano Cecconi (Cgil), Patrizio Gonnella (Antigone), Laura Liberto (Cittadinanzattiva), Valentina Calderone (A Buon Diritto), Elena Canali (Unasam), Vito D’Anza, Pietro Cipriano, Alessia de Stefano (Forum Salute Mentale),  Denise Amerini (Funzione Pubblica Cgil), Roberto Di Giovan Paolo (Forum Salute in Carcere)

Abbiamo ricevuto messaggi da: Franco Corleone (commissario superamento Opg), Mauro Palma (Garante nazionale diritti detenuti), on. Vito De Filippo (Sottosegretario alla Salute)

 

MATERIALI

 

 

I VOLTI DELL'ALIENAZIONE, disegni di Roberto Sambonet

 

Matera, Palazzo Lanfranchi, 26 giugno – 31 luglio 2016

La mostra sarà inaugurata sabato 25 giugno alle ore 12.30

Programma

alla presenza di

  • Vito De Filippo, Sottosegretario al Ministero della Salute,
  • Anna Selvaggi, Assessore al Turismo del Comune di Matera,
  • Marta Ragozzino, Direttore del Polo Museale della Regione Basilicata,
  • Stefano Cecconi, del Comitato Nazionale StopOpg,
  • Giovanna Del Giudice, della Conferenza Permanente per la Salute nel Mondo Franco Basaglia,
  • Alfonsina Guarino, Presidente dell’Associazione Culturale “Mens libera et feconda” [sei cappelli per pensare] e dei curatori.

 

Il 31 marzo del 2015 era la data stabilita per la chiusura definitiva degli ospedali psichiatrici giudiziari. Il ritardo intollerabile di alcune regioni  che non hanno predisposto strutture e programmi terapeutici individualizzati per l’uscita dalla istituzione totale e il progressivo inserimento nella società degli internati ha provocato la nomina di un Commissario da parte del Governo. Sono stati chiusi tre manicomi criminali, quelli di Secondigliano, di Reggio Emilia e di Aversa. Rimangono rinchiuse solo 53 persone e nei prossimi mesi si potrà procedere alla chiusura degli ultimi due Opg, Montelupo Fiorentino e Barcellona Pozzo di Gotto. L’impegno dovrà continuare per impedire il risorgere di logiche manicomiali. Il ritardo burocratico e il sotterraneo boicottaggio della legge devono essere contrastati per affermare i valori di civiltà e umanità per cancellare l’orrore.

La mostra I volti dell’alienazione, disegni di Roberto Sambonet, ospitata a Matera a Palazzo Lanfranchi dal 26 giugno al 31 luglio 2016 vuole dare il proprio contributo a questa campagna di sensibilizzazione.

La mostra, promossa da La Società della Ragione, onlus impegnata sui temi del carcere, della giustizia e dei diritti umani e sociali, con la collaborazione dell’Archivio pittorico Roberto Sambonet,  di StopOpg, del Polo Museale della Regione Basilicata - Ministero Beni Culturali e dall'Associazione Culturale "Mens libera et feconda [sei cappelli per pensare] è a cura di Franco Corleone e Ivan Novelli e raccoglie 40 disegni e 70 studi dell’artista e designer milanese Roberto Sambonet.

La mostra sarà inaugurata sabato 25 giugno alle ore 12.30 alla presenza di Vito De Filippo, Sottosegretario al Ministero della Salute, Anna Selvaggi, Assessore al Turismo del Comune di Matera, Marta Ragozzino, Direttore del Polo Museale della Regione Basilicata, Stefano Cecconi, responsabile del Comitato Nazionale StopOpg, Giovanna Del Giudice, della Conferenza Permanente per la Salute nel Mondo Franco Basaglia, di Alfonsina Guarino, Presidente dell’Associazione Culturale “Mens libera et feconda” [sei cappelli per pensare] e dei curatori.

Attraverso i ritratti che Roberto Sambonet ha realizzato tra il 1951 e il 1952 nel manicomio di Juqueri, a cinquanta chilometri da San Paolo in Brasile, l’esposizione racconta e indaga il complesso fenomeno del disagio mentale.

Sambonet ha trascorso sei mesi nei reparti dell’ospedale, conducendo una sua personale ricognizione e ha ritratto gli internati in una serie di opere di grande intensità, a china e a matita, ma tutte capaci di andare al di là del volto e mostrare pensieri, emozioni, sentimenti. Una sorta di viaggio di umana partecipazione, uno scavo nelle pieghe della malattia e della sofferenza, che nel 1977 è stato raccolto nel volume Della Pazzia (M'Arte Edizioni, Milano 1977).

Qui l’artista accosta ai ritratti dei malati di mente testi di autori che nei loro scritti hanno affrontato e raccontato il tema della pazzia, come Allen Ginsberg, Dino Campana, Friedrich Wilhelm Nietzsche, Edgar Lee Masters, William Shakespeare, Voltaire e altri.

Roberto Sambonet, nato a Vercelli nel 1924, è stato un importante pittore, designer e grafico. Si è formato all’Accademia di Brera e ha partecipato attivamente alla vita cittadina frequentando l’ambiente delle avanguardie artistiche che avevano come punto di ritrovo il bar Giamaica. Ha partecipato all’avventura del gruppo dei Picassiani con Cassinari, Morlotti e Treccani. Tra il 1948 e il 1953 si è trasferito in Brasile, dove il suo linguaggio artistico ha vissuto una maturazione molto importante che lo ha condotto verso quell’essenzialità della linea che divenne tratto fondamentale della sua opera, nella pittura, nella grafica e nella produzione di celebri oggetti di industrial design.

La mostra è già stata ospitata dalla Fabbrica del Vapore di Milano, dal Teatro Chille de la balanza di Firenze, dal Palazzo Municipale di Ferrara, dal Museo in Trastevere di Roma e dal Museo Ken Damy di Brescia.

In occasione della mostra è stato pubblicato da Palombi Editori un catalogo illustrato.

SCHEDA INFO

 

Mostra

 

I volti dell’alienazione, disegni di Roberto Sambonet

Dove

 

Inaugurazione mostra

Matera, Palazzo Lanfranchi - Piazza Giovanni Pascoli,

 

sabato 25 giugno ore 12.30

 

Date mostra

 

26 giugno – 31 luglio 2016

Orari

Tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 20.00; il mercoledì dalle ore 11.00 alle ore 20.00

 

Marco Cavallo a Lecco 14,15, 16 maggio 2016

Dal 14 al 16 maggio MARCO CAVALLO verrà a Lecco, invitato dal Forum Salute Mentale, per portare anche da noi il suo messaggio contro i muri e le esclusioni, per indicare un futuro di libertà e di diritti.   Incontrerà i cittadini, parlerà alle autorità, visiterà alcuni luoghi simbolo.

Parlerà in particolare di salute mentale con l'obiettivo di contrastare l’esclusione, la discriminazione, la stigmatizzazione di chi vive l'esperienza del disturbo mentale, perché diventi realtà il diritto ad una vita dove lavorare, abitare, vivere la socialità siano attenzione quotidiana
 

vedi allegati e programma

 

 

Anniversario della data fissata dalla legge per la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari OPG (31 marzo 2015 - 2016): A Roma il 31 marzo e a Montelupo Fiorentino il 5 aprile

 

Ad una anno dalla data fissata dalla legge per la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, ancora 90 persone sono rinchiuse negli  Opg “superstiti”

...leggi il comunicato

 

In occasione dell’anniversario della data fissata per la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, il comitato StopOPG, ha organizzato un incontro pubblico a Roma presso la sede della Cgil nazionale di corso d’Italia 25. Ad un anno dal 31 marzo 2015, giorno in cui gli OPG avrebbero dovuto chiudere, sono oltre 90 le persone ancora rinchiuse nelle strutture superstiti a Montelupo Fiorentino, Reggio Emilia, Aversa e Barcellona Pozzo di Gotto.

Per ricordare questa ricorrenza e sottolineare quanto ancora resta da fare è stata organizzata l’iniziativa, sono intervenuti Vito De Filippo, Sottosegretario alla Salute, Franco Corleone, Commissario per il superamento degli OPG; Mauro Palma, Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà; Emilia Grazia De Biasi, Presidente Commissione Igiene e Sanità del Senato, Nerina Dirindin, Commissione Igiene e Sanità del Senato; Luigi Manconi, Presidente Commissione Diritti Umani del Senato, e per il Comitato stopOPG Gisella Trincas Unasam e Stefano Cecconi Cgil nazionale.

Erano presenti tra gli altri Aurelio Mancuso (segreteria del Ministro della Giustizia),  Daniele Piccione e Giuseppina Paulillo (responsabile Rems Casale di Mezzani) e in rappresentanza delle associazioni componenti il comitato stopOPG nazionale: don Armando Zappolini (Cnca), Giovanna Del Giudice (Conferenza Basaglia), Patrizio Gonnella, Alessio Scandurra (Antigone),  Vito D’Anza, Piero Cipriano (Forum Salute Mentale), Marica Guiducci (Auser), Francesca Moccia (Cittadinanzattiva),  Tommaso Lo Savio (Fondazione Basaglia), Denise Amerini (Fp Cgil), Stefano Anastasia, Ivan Novelli (La Società della Ragione), Fabio Gui, Vincenzo Saulino (Forum Salute Carcere), Cesare Bondioli (psichiatria Democratica), Valentina Calderone (A Buon Diritto), Alessandro Sirolli (180Amici), don Giuseppe Insana (Ass. Casa d’accoglienza Barcellona Pozzo di Gotto), Angelo Righetti (Impresa a Rete), Gigi Bettoli (Legacoopsociali)

LE FOTO DELL'ASSEMBLEA DI ROMA

 

Inoltre il comitato StopOPG ha promosso tre appuntamenti all’interno dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario a Montelupo Fiorentino per i prossimi 5, 6 e 12 aprile.

 

Vedi anche

  • stopOPG a TV 2000: puntata speciale sugli Ospedali Psichiatrici Giudiziari per l'anniversario ...guarda il video

 

 


A Montelupo Fiorentino

 

il 5, 6 aprile 2016 - in Opg alle ore 20

“Uomini paralleli: invenzione in un carcere in transito”

 

12 aprile aprile 2016 - in Opg alle ore 20 

"Visione notturna, occhi sul cielo"

 

 

Leggi il programma

Scarica il modulo per l’iscrizione obbligatoria

 

Campagna nazionale per l’abolizione della contenzione, al via l’Appello “… E TU SLEGALO SUBITO”

 

 

"...E TU SLEGALO SUBITO": Partita la campagna nazionale per l’abolizione della contenzione

Promossa dal Forum Salute Mentale e da un gruppo di associazioni, la campagna è stata presentata il 21 gennaio 2016 a Roma … Leggi il comunicato

 

La campagna sui media
- E tu slegalo subito, una campagna di civiltà. di Valentina Calderone (Il Manifesto)
- E tu slegalo subito. Parte la campagna per abolire la contenzione di Franco Corleone (L’Espresso)
- Abolire la contenzione. E tu slegalo subito   di Stefano Cecconi (il Manifesto)

 

E' aperta la raccolta di firme sull' Appello "...E TU SLEGALO SUBITO" (pdf)

Per sottoscrivere l'Appello clicca "mi piace" sulla pagina Facebook di "...E TU SLEGALO SUBITO" 

oppure scrivi la tua adesione a: etuslegalosubito@gmail.com

 

 

PAGINA FACEBOOK https://www.facebook.com/etuslegalosubito/

ACCOUNT TWITTER https://twitter.com/tuslegalosubito

 

 

 

I PRIMI FIRMATARI DELL’APPELLO

Vito D’Anza (portavoce Forum Salute Mentale), Giovanna Del Giudice (Conferenza Permanente per la Salute nel Mondo F. Basaglia), Grazia Serra (Comitato Verità e Giustizia per Francesco Mastrogiovanni), Natascia Casu (Comitato Verità e Giustizia per Giuseppe Casu), don Luigi Ciotti (Gruppo Abele), Rossana Dettori, Cecilia Taranto, Denise Amerini (Funzione Pubblica Cgil), Gisella Trincas (Unasam), Peppe Dell’Acqua, Aldo Mazza (Collana 180), Vera Lamonica, Stefano Cecconi, (Cgil), Piero Cipriano, Fabrizio Starace (Forum Salute Mentale), Alberta Basaglia, Giorgio Bignami, Maria Grazia Giannichedda (Fondazione Franco e Franca Basaglia), Luigi Manconi, Valentina Calderone (A Buon Diritto), don Armando Zappolini (Cnca), Tonino Aceti (Cittadinanza Tribunale Diritti del Malato), don Virginio Colmegna (Casa della Carità), Stefano Anastasia (Società della Ragione), Tiziano Vecchiato (Fondazione Zancan), Lorenzo Toresini, Giovanni Rossi (Club Spdc no-restraint), Franco Corleone (Garante diritti detenuti Regione Toscana), Gabriella Stramaccioni (Libera), Vincenzo Falabella (Fish Federazione Italiana Superamento Handicap), don Giuseppe Insana (Associazione Solidarietà e Accoglienza Barcellona Pozzo di Gotto), Patrizio Gonnella (Antigone), Cesare Bondioli, Emilio Lupo (Psichiatria Democratica), Fabio Ragaini (Gruppo Solidarietà), Anna Poma (Festival dei Matti), Alessandro Sirolli (180Amici L’Aquila), Mario Novello (Conferenza Permanente per la Salute nel Mondo F. Basaglia), …

 

… HANNO ADERITO TRA GLI ALTRI

Claudio Ascoli (attore), Eleonora Belviso (giornalista), Sonia Bergamasco (attrice), Claudio Bisio (attore), Lidia Campagnano (giornalista), Pierpaolo Capovilla (cantautore), Antonella Calcaterra (avvocato), Luciano Carrino (Kip international Achille), Massimo Cirri (conduttore radiofonico), Maria Grazia Cogliati Dezza (Forum Salute FVG), Francesco Cordio (regista), Lella Costa (attrice), Marco Delogu (fotografo IIC Londra), Marco De Martino (avvocato), Dario Stefano Dell’Aquila (giornalista), Giandomenico Dodaro (giurista), Rita Filomeni (poeta), Fabrizio Gifuni (attore), Alessio Lega (cantautore), Francesco Maisto (magistrato), Daniela Mallardi (psicologa), Anna Maria Marin (avvocato), Sergio Mauceri (sociologo), Marialuisa Menegatto (psicologa), Roberto Mezzina (DSM Trieste), Sergio Moccia (giurista), don Giacomo Panizza (comunità progetto Sud), Daniele Piccione (giurista), Costanza Quatriglio (regista), Carlo Renoldi (magistrato), Franco Rotelli (Commissione Sanità Regione FVG), Pier Aldo Rovatti (filosofo), Pino Roveredo (garante detenuti Regione Friuli Venezia Giulia), Stefano Rossi (avvocato), Michele Salvemini in arte Caparezza (cantautore), Benedetto Saraceno (psichiatra, ds Souq), Giuliano Scabia (scrittore), Francesco Schiaffo (giurista), Giorgio Todde (scrittore), Marco Turco (regista), Paolo Virzì (regista), Federico Zampaglione (musicista, regista, sceneggiatore), Adriano Zamparini (docente psicologia sociale), Tommaso Zanello in arte Piotta (musicista), Grazia Zuffa (componente Comitato Nazionale Bioetica),

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“87 ORE – gli ultimi giorni di Francesco Mastrogiovanni” - un film di Costanza Quatriglio

Venerdì 6 novembre ore 22 – Roma Teatro Palladium

“87 ORE – gli ultimi giorni di Francesco Mastrogiovanni” - un film di Costanza Quatriglio (LOCANDINA ALLEGATA)

Dal 31 luglio al 4 agosto 2009. Il racconto degli ultimi giorni di Francesco Mastrogiovanni attraverso le immagini disumanizzanti prodotte dallo sguardo meccanico di nove videocamere di sorveglianza poste all’interno del reparto psichiatrico dell'ospedale di Vallo della Lucania.

Il film, prodotto da Marco Visalberghi per DocLab in collaborazione con Rai Tre, verrà presentato in anteprima venerdì 6 novembre alle 22.00 ad Arcipelago - Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini al Teatro Palladium. Sarà poi in sala a Roma e Milano dal 23 novembre, e in onda su Rai 3 il 28 dicembre.

La notizia su: Corriere della SeraL’Espresso -

Condividi contenuti